Scegliere scale autoportanti

Scegliere scale autoportanti: cosa sono

Quando si ha una casa a due piani bisogna per forza di cose installare una scala al suo interno. Molto spesso, però, sul solaio si ha solo un foro, senza una struttura portante che va costruita dal principio. In molti casi, inoltre, spesso serve una scala per creare un ingresso ad una soffitta. In tutte queste situazioni scegliere le scale autoportanti è l’opzione migliore. In sostanza si tratta di una scala costruita per reggersi da sola, senza appoggiarsi ad alcuna struttura. Queste scale sono sempre più diffuse e differiscono dai normali modelli di scale in muratura, ma anche dalle scale per soppalco che sono costruite scaricando il peso sulla struttura del soppalco stesso. Oggi quasi tutti i negozi di arredamento e di ristrutturazioni vendono anche questi modelli. È sempre bene rivolgersi a esperti di queste scale, per essere certi di comprare una struttura resistente, duratura e soprattutto sicura.
Un esempio di scale autoportanti in legno

ringhiere Stab in ferro battuto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 35,34€


Scegliere scale autoportanti: i vantaggi

Un'elegante scala autoportante con sotto un mobile con tv I vantaggi di scegliere le scale autoportanti sono innumerevoli. Innanzitutto, la differenza sta nei costi: la spesa per questa scala e per il suo montaggio è ovviamente inferiore rispetto, ad esempio, a quella per una tradizionale scala in muratura o anche per una scala in ferro battuto, dove comunque bisogna costruire anche la struttura. Poi c’è la questione spazio: con le scale autoportanti si guadagnano molti metri dentro casa, perché l’area al di sotto della scala può essere utilizzata in qualsiasi modo, perché sarà sgombra dalla struttura della scala. Dunque vi si potranno mettere mobili, come ad esempio librerie o scrivanie. Per case come monolocali o loft appare evidente come questo risparmio di spazio sia vitale, date le dimensioni ridotte dell’appartamento. Infine, bisogna considerare anche l’aspetto estetico: le scale autoportanti sono dei veri e propri elementi di design, belle da vedere e ideali per arredare con gusto e originalità una casa nuova e moderna.

    Viking segni fv1350-a6p-3 m "in caso di incendio; non usare ascensore, usare le scale" Sign, 3 mm, plastica rigida, 150 mm altezza x 100 mm larghezza

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 15,53€
    (Risparmi 0,04€)


    Scegliere scale autoportanti: i modelli

    Una scala autoportante dalla forma moderna e senza corrimano Scegliere scale autoportanti significa poter scegliere tra tanti modelli diversi. Alcune aziende produttrici di questo genere di scale offrono anche un particolare servizio: la creazione di scale su misura, seguendo i gusti e le esigenze di ogni cliente. Ovviamente ogni scala sarà diversa a seconda del contesto e dell’uso che se ne farà. Una scala di un ufficio potrà essere più semplice ma pur sempre elegante, mentre quella di un appartamento magari sarà più sofisticata. Oltre che per la lunghezza, l’altezza e la forma, le scale autoportanti possono essere personalizzate con materiali diversi: si possono costruire in ferro battuto, in legno, in vetro, in particolari materiali plastici e colorati, oppure in diversi materiali insieme. Di solito, i modelli più gettonati sono quelli con i gradini in legno e il corrimano in metallo. Quest’ultimo elemento è molto importante per una questione di sicurezza e andrebbe sempre considerato nel progetto della scala, anche se c’è chi preferisce non inserirlo.


    Scegliere le scale autoportanti: il montaggio

    Una scala autoportante in un appartamento Scegliere le scale autoportanti oggi conviene soprattutto per la facilità del montaggio. Queste scale si reggono da sole, ciò significa che non hanno bisogno di un sistema di ancoraggio. Non devono dunque poggiare per terra e non sarà necessario bucare il pavimento per inserire i sostegni metallici. Tutto il lavoro va fatto sulla parete, dove verranno fatti dei fori per inserire i sostegni degli scalini. Sotto la scalinata, poi, di solito c’è una specie di pedana metallica che tiene insieme tutti i gradini, anche se non è essenziale. Lungo la scalinata verrà poi fissata l’eventuale ringhiera con il corrimano, oppure la scala si potrà lasciare aperta così, così da creare un effetto di sospensione nel vuoto: sicuramente è molto bello da vedere, ma è una scelta sconsigliata soprattutto se si hanno dei bambini in casa. Il montaggio delle scale autoportanti sarà molto veloce, meno costoso rispetto alle tradizionali scale e soprattutto meno gravoso dal punto di vista del disagio arrecato dall’avere i lavori in casa, visto che di solito basta mezza giornata per completare l’opera.




    COMMENTI SULL' ARTICOLO