Scelta dell'impianto riscaldamento

Breve guida all'impianto del riscaldamento

Questa guida si propone di dare consigli e suggerimenti utili prima di effettuare la difficile scelta dell'impianto di riscaldamento: sui tipi di impianto e i vari tipi di combustibili ed il loro rapporto tra qualità e prezzo. Inoltre vuole dare qualche dritta utile per effettuare la scelta più idonea e maggiormente appropriata alle proprie esigenze, ai propri spazi e alla propria abitazione. In particolare è importante conoscere le caratteristiche specifiche delle abitazioni, le sue strutture e le varie classi energetiche differenti. Infine da' alcune brevi spiegazioni su come funziona un comune impianto di riscaldamento tradizionale e come si può realizzare il ciclo dell'acqua calda che si trasforma in vapore, le strutture che compongono l'impianto stesso, i vari materiali usati e, ancora una volta, il rapporto qualità e prezzo che molto spesso ne determina la scelta finale.
calorifero

Caldaia biomassa policombustibile Mz Idro box 22

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2864€


Il progetto dell'impianto di riscaldamento

riscaldamento a pavimento Per capire quale sia la migliore scelta dell’impianto di riscaldamento per la vostra casa è necessario valutare bene tanti fattori. Generalmente per prima cosa si fa un bilancio tra costi/benefici e molto spesso si incorre nell'errore di scegliere un impianto semplice (tanto scalda lo stesso) e un combustibile economico (tanto brucia lo stesso). Niente di più falso, senza contare che ci sono anche tanti altri elementi da tenere in considerazione. Per prima cosa è bene conoscere l’isolamento termico di tutta l’abitazione. Questo dipende dall’anno di costruzione della casa, quelle più vecchie hanno uno scarso isolamento termico ed in particolare le case degli anni 50/60 hanno una classe energetica compresa tra la E e la G che è la più bassa, quindi una maggior dispersione di calore. C' è anche un punto di vista estetico da tenere in considerazione e cioè che, a meno che non si decida per il riscaldamento a pavimento, tutti gli impianti presentano un nuovo elemento che entrerà a far parte dell’arredamento e che ne condizionerà la scelta, che sia un camino, i termosifoni o una stufa.


oneConcept CTR-1 Heat Radiatore Riscaldamento e Condizionatore ventilatore dŽaria (400 m3/h, 2000 W, Riscaldamento / Raffreddamento regolabile, Timer, telecomando) bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 149,99€


Scelta dell'impianto riscaldamento: Vediamo come realizzarlo

calorifero1 Per realizzare un impianto bisogna innanzitutto scegliere ed acquistare tutti i vari elementi che lo compongono. Nei tradizionali impianti di riscaldamento è necessario creare una rete di distribuzione che, grazie ad una pompa, permette all’acqua di circolare nelle tubazioni. A questo punto entra in gioco un generatore di calore, di solito una caldaia, che consente all’acqua di riscaldarsi per essere inviata agli elementi terminali alla temperatura desiderata. Quindi termosifoni, ventilconvettori e pannelli radianti restituiranno l’acqua calda sotto forma di calore per l’ambiente. Tutti questi elementi sono dotati di schede tecniche fornite da chi li ha costruiti che consentono di regolarne la potenza in base alle caratteristiche del locale dove saranno inseriti. Per quanto riguarda invece le tubazioni sono principalmente in rame, ma si possono trovare anche in acciaio e in plastica. La differenza di materiali dipende dalle dimensioni dei tubi stessi (per quelli con un diametro superiore ai 20mm è consigliabile l’acciaio), ma anche dal prezzo che si vuole spendere.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO