Costruire un terrario

Costruire un terrario

Per costruire un terrario occorre seguire alcuni semplici accorgimenti in modo tale da creare una sorta di ambiente interno che agevoli la vita dei rettili e la normale crescita delle piante. Questa struttura è molto utile se si vogliono tenere delle piante in un appartamento dotato di poco spazio, permettere la vita dei nostri amici rettili o semplicemente per creare un elemento d’arredo che si adatti al resto della casa. Il terrario è realizzato con semplici materiali di riciclo o facilmente rintracciabili sul mercato. Prima di procedere nella sua realizzazione occorre deciderne la sua destinazione (per animali o piante), pensare a dove collocarlo e tenere conto dell’ambiente, esposizione al sole, creare zone d'ombra etc.
terrario

Purovi® KIT per CURA e DECORAZIONE di Acquari e Terrari | Forbici Pinzette Tenaglie | Cura botanica e Aquascaping | Potatura di orchidee e bonsai

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34,95€


Costruire un terrario: scelta del materiale e tecniche

creare un terrario Se si desidera costruire un terrario per i nostri rettili occorre utilizzare vetri di 0,8 millimetri circa, rettangolari e da fissare tra loro mediante il normale silicone. È bene acquistare della carta gommata atta a fissare il vetro e il silicone fino alla totale essicazione. Se si preferiscono altri materiali per creare la teca, si possono acquistare delle piastre in plexiglass con spessore minimo di circa 0,3 millimetri. In questo caso, anziché incollare la struttura con il silicone, si utilizza un solvente speciale il quale, entrando in contatto col plexiglass si lega a esso, creando una sorta di fusione. Dopo aver scelto il materiale da utilizzare per la realizzazione della teca, è bene tenere in considerazione che, i rettili, essendo a sangue freddo, hanno bisogno di una temperatura ben precisa. Bisogna creare un ambiente interno che non sia troppo caldo ed evitare forti sbalzi climatici creando delle zone d’ombra in modo tale che gli animali possano scegliere la zona che in quel momento preferiscono.

  • Coleotteri I coleotteri, sono insetti, appartenenti al genere dei parassiti: ne esistono circa trecentocinquantamila specie diverse, a loro volta rappruggate in più di centocinquanta famiglie, di cui venti sono ...
  • afidi piante Le piante, in qualità di esseri viventi, seguono un ciclo vitale ben preciso, che interessa diverse fasi, che sono: nascita, crescita, riproduzione, invecchiamento e morte. A modificare l'andamento bi...
  • Malattie piante grasse Le piante grasse, anche apostrofate come succulente, si differenziano dalle altre tipologie di piante, per una serie di caratteristiche peculiari. Le piante grasse, crescono in ambienti desertici, dov...
  • piante grasse Rigogliose, spinose, voluminose, piccole, fiorite: le succulente sono piante particolarissime, che assumono forme e dimensioni diverse, che affasciano per il loro essere meravigliose specie della fami...

Terrarium Pro - Terrario in Vetro cm60x30x40h

Prezzo: in offerta su Amazon a: 95,7€


Costruire un terrario: accessori

terrarium La scelta degli accessori per costruire un terrario sono molto importanti, per cui occorre selezionarli con molta precisione e accuratezza. Uno degli elementi importanti per consentire la vita ai rettili è l’uso di lampade regolatrici di temperatura. La lampada deve essere di almeno 60 Watt, posizionata sopra l’apertura del terrario e coperta mediante una struttura metallica in modo tale da permettere il giusto irradiamento di calore. Per migliorare l’estetica del terrario si può acquistare una resistenza come quella che si trova in ogni acquario, è alimentata dall’esterno e irradia una temperatura costante su tutta la struttura. È utile sapere che i rettili, per sopravvivere, devo vivere a una temperatura che si aggira intorno ai 25/30 gradi.


Costruire un terrario: altri accessori

Se si decide di collocare il terrario all’esterno dell’abitazione, occorre comunque allestire un impianto di riscaldamento che si attiverà in tutta autonomia durante la notte o i mesi freddi. Per quanto riguarda la base della struttura, si può mettere della sabbia, pietre, rocce, legno etc. Prima di posizionarli nella teca devono essere ben lavati e disinfettati, in modo tale da evitare che i rettili entrino in contatto con microrganismi o batteri per loro dannosi. Infine, si possono mettere delle piccole piante e dell’acqua, in modo tale da creare il giusto tasso di umidità indispensabile per gli animali. Se invece si realizza un terrario per piante, occorre realizzare una sotto-struttura dove si metterà l'acqua che, mediante un piccolo impianto d'irrigazione, sarà assorbita, a loro piacimento, dalle piante.




COMMENTI SULL' ARTICOLO