Caratteristiche dei giardini giapponesi

Caratteristiche dei giardini giapponesi

Le più importanti caratteristiche dei giardini giapponesi, che li hanno resi così famosi ed apprezzati, sono l’estetica, dalla perfezione quasi maniacale, ed il rimando ad una spiritualità di tipo meditativo. Stupendi giardini venivano realizzati per volere dell’imperatore, la loro bellezza contribuiva a rendere onore al sovrano, considerato alla stregua di una divinità. Altri giardini sono invece caratterizzati da uno stile molto essenziale e ordinato, per la concentrazione e la preghiera. Molto noto a questo riguardo il giardino zen, caratterizzato da un simbolismo quasi criptico, attribuisce valore ad uno dei grandi protagonisti di quest’arte: il vuoto. Il ruolo dell'acqua nei giardini giapponesi è quella di portare movimento e si contrappone alla generale staticità, quando ci sono fontane il loro suono rilassante favorisce la meditazione. Nei giardini zen l’acqua è sostituita da fiumi simulati con pietra o ghiaia.
giardino giappo

Intex 28073 Scaletta Doppia con Gradini Staccabili 122 cm I.2

Prezzo: in offerta su Amazon a: 50,4€
(Risparmi 44,5€)


Progettazione del giardino giapponese

giardino Al giorno d’oggi la progettazione di spazi verdi che abbiano le caratteristiche dei giardini giapponesi, pur seguendo i tradizionali dettami dell’estetica nipponica, viene effettuata utilizzando un software 3D. Esso consente di stabilire e verificare in tempi rapidi il giusto equilibrio tra acqua, piante, pietre ed altri elementi, ed a calcolare contestualmente i costi ed i tempi di realizzazione. La scelta dei materiali dipende dal tipo di giardino che si sta progettando, sia che si tratti di quello zen, statico ed essenziale, o se invece si tratti di un paradiso verde in un trionfo di fiori, rocce e ruscelli. Il giardino deve dare l’impressione di uno spazio di grandi dimensioni, la disposizione degli elementi segue una dimensione prospettica, per questo le pietre piccole si trovano sullo sfondo mentre le grandi al centro. Anche i corsi d’acqua sono progettati per creare l’illusione ottica di ruscelli o laghi che si stendono in lontananza.

    ✔ IMAKAR® Guanti da giardino con artigli per scavare, uomo e donna, talla única.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,99€
    (Risparmi 10€)


    La realizzazione del giardino giapponese

    Ordine, precisione e qualità sono le regole imprescindibili nelle fasi di realizzazione del giardino giapponese, le più importanti e delicate. Ogni passo, richiede la consapevolezza che solo con la cura dei particolari si può ottenere quel particolare effetto che deriva dall’abbinamento di elementi diversissimi, posti in relazione tra loro ad arte. Gli abili giardinieri giapponesi armeggiano sapientemente le antiche tecniche, sintetizzando in un piccolo spazio le stesse sensazioni percepibili in natura ed armonizzano elementi contrastanti, contrapponendo forme geometriche regolari ad altre irregolari, accostando elementi alti ed appuntiti con altri bassi e morbidi. L’equilibrio delicato tra questi elementi contrastanti è un fattore importantissimo e necessario.


    Principali stili dei giardini giapponesi

    I principali stili di giardini giapponesi sono: il Karesansui, giardino di roccia o giardino zen; il Roji, rustico ed essenziale, contiene una casa dove si svolge la cerimonia del tè; il Kaiyu-shiki-teien, costituito da diversi paesaggi, situati lungo un preciso percorso; il Tsubo-Niwa, un piccolo giardino da cortile. Ognuno di questi stili contiene gli elementi fondamentali comuni a tutte le tecniche e filosofie da cui sono derivati i giardini giapponesi: le piante, le pietre, l’acqua e gli arredi come le lanterne ed i ponticelli.

    I vialetti di pietra sono tipici dello stile del sol levante, la loro disposizione è solo apparentemente casuale. Le pietre, oltre ad avere una funzione estetica, hanno anche quella di preservare il giardino fornendo un luogo di passaggio per i visitatori. Questi percorsi rappresentano un infinito viaggio spirituale, pertanto essi non si chiudono e non tornano mai su se stessi, bensì terminano in un’area isolata e nascosta del giardino nella quale è possibile raccogliersi in concentrazione.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO