Progettare un giardino illuminato

Come progettare un giardino illuminato

Posizionare le lampade in un giardino non è semplice, prima di acquistarle è necessario sapere dove andranno collocate e con quale finalità. Le luci non devono confondere la vista, per questo vanno orientate in verticale o verso il basso. In prossimità degli accessi, la luce deve aumentare di intensità, per ampliare il grado di sicurezza. Poste lungo i percorsi devono consentire di riconoscere gli ostacoli e le variazioni di direzione. In prossimità di piante, prati, panchine, pergolati, la luce diventa un elemento di arredo con effetto scenografico. In questo caso bisogna dare importanza ai colori, alle forme, ai giochi di luce che si intersecano. Per ridurre i consumi è preferibile scegliere lampadine a basso consumo energetico, oppure sensori che si attivano al solo passaggio. Nel progettare un giardino illuminato occorre prestare attenzione allo stile delle lampade che deve essere consono all’estetica della casa. Di giorno quando le lampade sono più visibili un’eventuale discontinuità risalterebbe all’occhio. Le luci a pavimento vengono utilizzate per tracciare dei percorsi o sul bordo piscina, non devono però sporgere molto, poiché potrebbero rappresentare un inciampo.
luci giardino

Ranex RX1010-45 Palo, Acciaio Inossidabile Spazzolato e Plastica

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,99€


Quali lampade scegliere

luci giardino2Le tipologie di lampade a disposizione per progettare un giardino illuminato sono diverse. Visto l’importanza che in questi ultimi anni si sta dando agli spazi verdi, i designer mettono alla prova la loro fantasia per realizzare elementi d’illuminazione da esterni seguendo i dettami della moda in fatto di arredo. Così esistono lampade di ogni foggia, di materiale trasparente o semitrasparente, dal vetro, al policarbonato. Le lanterne hanno una funzione decorativa, non importa la forma e il modello, quello che conta che facciano da fiammifero, ossia poste sopra la testa, devono illuminare intorno, ma non più di due passi. Le sospensioni e le applique sono utilizzate contro i muri o sotto i portici. Le più comuni sono in materiale plastico o di vetro. Sono luci a corredo della casa, un po’ meno del giardino. I lampioni servono a gettare un cono di luce, più o meno definito, a terra, verso il basso rischiarando una zona d’ingresso, un viale. I faretti creano una luce a fascio ad effetto scenografico, infatti adatti per sottolineare la forma di un pianta, capaci di svelare una fioritura notturna, in grado di esaltare i contorni di una statua o di un muro di pietra.

    Set di 6 luci da giardino a lanterna con LED bianchi ad energia solare di Lights4fun

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,99€


    Progettare un giardino illuminato: Creare l’ambiente giusto con la luce

    festa in giardinoLa luce deve armonizzarsi con gli elementi del giardino. L’ambiente esterno per quanto possa presentarsi buio di notte, deve essere accogliente e nulla lasciato al caso. Per questo è importante progettare un giardino illuminato, per evitare l’errore (che si fa spesso) di posizionare la luce agli angoli della proprietà, all’ingresso e sotto il portico, tralasciando altre zone che andrebbero valorizzate. Il compito della moderna tecnologia è mantenere all’esterno della casa un ambiente fatato, dove la luminescenza ridisegna le forme, ma non le aggredisce, non si cerca di riprodurre una parvenza di giorno, ma un ambiente accomodante, delicato dove trascorrere le serate estive stando qualche ora in più all’aperto ad assaporare il fresco e la pace della notte, senza rischiare di inciampare, o urtare i cespugli. Quando l’oggetto da illuminare è di colore scuro occorre una lampada potente. Per illuminare zone rivestite di materiale quali granito grigio, calcestruzzo e mattone occorrono lampade di 360 lux. Per illuminare zone rivestite di marmo bianco, tinte pastello o mattone giallo, occorrono lampade da 60-100 lux.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO