come coltivare alberi caducifoglie

Piante decidue

Tutti i tipi di alberi possono essere coltivati, se per essi, viene ricreato l’ambiente giusto, controllando il terreno, le temperature ed il clima, elementi che ne influenzano notevolmente la crescita e lo sviluppo. Come tutti gli esseri viventi, gli alberi hanno delle esigenze specifiche che si legano alle pratiche di coltivazione. E’ indispensabile avere a disposizione il tempo necessario da dedicare ad esso, cosi come è indispensabile conoscere le tecniche utili per curare una tipologia di pianta. Gli alberi hanno caratteristiche fisiche e fisiologiche diverse, per cui le cure, variano a seconda della specie di appartenenza. La cura delle piante, è un’operazione destinata a salvaguardare la salute della stessa, preservando cosi, allo stesso tempo, il suo “aspetto esteriore”. Lo scopo duplice, parte da una perfetta congiunzione tra l’amore per la pianta e la sua funzione strettamente estetica. Una prima distinzione da effettuare tra le diverse specie di piante, è quella che intercorre tra le piante sempreverdi e quelle che si spogliano, ovvero le decidue.
alberi caducifoglie

Cesoie di potatura di Gelindo con tagliente lama in acciaio al carbonio SK-5 - meno sforzo - Anti maniglie in gomma antiscivolo - meccanismo di sblocco semplice - perfetto per gli alberi di mele, Rose & siepi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 27€)


Alberi come coltivarli

alberi caducifoglie coltivazione Le piante decidue, sono quelle che perdono le foglie, in particolare durante il periodo invernale, a differenza delle sempreverdi, che invece, restano identiche, anche a seguito di sbalzi di temperatura. Gli alberi caducifoglie dunque (che perdono le foglie), attivano un fenomeno apostrofato col nome di “abscissione” : suddetto fenomeno, determina la perdita naturale delle foglie, che tendono a staccarsi dal ramo, dopo aver perso la loro naturale colorazione. Questo accade perché le piante tendono ad utilizzare le sostanze nutritive a disposizione per il funzionamento delle parti vitali, e non per quelle morte. L’abscissione è un fenomeno naturale. Coltivare alberi caducifoglie, significa conoscerne tutte le esigenze e studiare il territorio in cui la pianta verrà coltivata.

    PATCH PERFECT SEMI FERTILIZZANTI PER CRESCITA PRATO TERRENO GIARDINO FOLTO

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,9€


    come coltivare alberi caducifoglie: Gli step

    alberi con foglie rosse Il primo passo, consiste nella scelta del sito, in cui collocare la pianta. In questo stesso sito, si dovrà poi scegliere il punto esatto in cui piantarla e analizzare poi il terreno. Le caducifoglie, sono piante robuste e solide, per cui necessitano di un terreno ancorante e compatto, ma allo stesso tempo, drenante e argilloso. Queste tre caratteristiche del terreno, vanno considerate analizzando il terreno con le mani, o utilizzando un kit specifico. Il terreno può essere concimato con del fosforo, calcio e magnesio, se necessario, se per l’appunto risulta essere idoneo, ma carente di suddetti elementi. Quando il terreno sarà pronto si lavoreranno i semi, che andranno prima preparati e poi piantati, durante la stagione autunnale. Dopo la semina, si esegue sempre la pacciamatura, per proteggere il terreno stesso e a seguito la delimitazione dell’area.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO