danni da antracnosi

danni da antracnosi: Danni da antracnosi

Antracnosi

Come tutti gli esseri viventi, le piante raggiungono uno stato degenerativo dopo aver contratto una specifica patologia, che determina una conseguente alterazione delle sue funzioni vitali. L’antracnosi, è una patologia fungina, che colpisce le piante comportando una serie di disfunzioni del ciclo biologico delle stesse. L’antracnosi, viene contratta dalle piante, a seguito della caduta delle foglie: l’indebolimento stesso della struttura vegetale, comporta l’attacco di questi batteri, che si diffondono attraverso le spore che restano sul sparse sul terreno. Le foglie più giovani e tenere, vengono generalmente attaccate con maggiore frequenza, mentre le altre parti della pianta, vengono colpite in mancanza di queste. L’antracnosi è una patologia fungina che si manifesta in modo identico e che ha all’origine una serie di cause specifiche e concatenate, che favoriscono l’indebolimento della pianta e la conseguente manifestazione della patologia. Gli agenti responsabili dell’antracnosi, variano a seconda della specie vegetale, e di conseguenza variano anche le metodologie di lotta che si legano al ceppo fungino stesso. Le specie maggiormente attaccate, sono il platano, l’oleandro, il noce, il castagno, il nespolo e la vite. Possono essere attaccate anche alcune specie di legumi. Attaccando le spore che si trovano sul terreno, i funghi vengono facilmente trasportati alla pianta dal vento, moltiplicandosi con facilità assoluta; il periodo d’attacco, corrisponde alla stagione primaverile, periodo durante il quale, la temperatura sale fino ai ventotto gradi circa. Queste condizioni climatiche, sono assolutamente favorevoli per l’attacco fungino, che necessita di un clima mite e temperato per moltiplicarsi. L’antracnosi, si palesa attraverso una sintomatologia chiara: sulle foglie e spesso anche sui rami, compaiono macchie bianche, che si allargano e bucano la pagina, fino a determinare la necrosi della foglia stessa. Su alcune foglie, le macchie compaiono sull’orlo della foglia, ed assumono una colorazione rossastra e grigia. La foglia secca e si accartoccia su se stessa, poi si stacca e cade: la pianta dunque tende ad ammalarsi fino alla necrosi completa, condizione dalla quale, diventa complesso salvare la struttura vegetale. Anche i frutti cosi come le foglie, vengono colpiti da questa patologia: anche in questo caso, avviene una necrosi vera e propria, che determina spaccature multiple sui frutti stessi, e alterazioni fisiologiche che li rendono marci, quindi non più commestibili. Le patologie fungine, possono essere prevenute: in primis è necessario evitare i ristagni idrici, che corrispondono alla principale causa di problematiche; quando l’acqua si stagna su terreno, tende a rendere fradice le radici, che sono impossibilitate ad assorbire un surplus d’acqua; se i terreno non è drenante, l’acqua ristagna, attirando di conseguenza, una serie di insetti ed agenti fungini, che moltiplicandosi causano la manifestazione di patologie di ogni genere. La pianta in questione, va protetta con operazioni di pacciamatura e con teli sulla parte aerea, per tutelare le foglie ed i fiori. Le piante vanno inumidite e non esposte alla temperatura ideale per lo sviluppo dei funghi e dei batteri. Se la pianta viene comunque attaccata, si potrà provvedere eliminando le parti malate, tagliando i rami o le foglie, facendo sempre attenzione ad evitare di creare delle ferite profonde che potrebbero peggiorare la condizione della pianta. Oltre alla potatura, si può intervenire con rinvasi e con l’utilizzo di prodotti chimici a base di rame e di azoto. Sono questi che eliminano il ceppo di funghi, salvando almeno parte della pianta. E’ sempre preferibile prevenire, piuttosto che curare, considerando che gli ortaggi ed i frutti colpiti da antracnosi, non possono essere più raccolti ma vanno persi del tutto. Tutto sta nel mettere in pratica le tecniche preventive di drenaggio, pacciamatura, esposizione al sole, rinvaso e innaffiatura, che servono a manterere saldo l’equilibrio ed il benessere della pianta stessa.
Antracnosi

NO MALATTIE FUNGINE - NO INSETTO CAPSULE GEL CONFEZIONE DA 24 CAPSULE (12 + 12)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,5€



COMMENTI SULL' ARTICOLO