Come apparecchiare la tavola

Regole di base per apparecchiare la tavola

Apparecchiare la tavola nel modo giusto è molto importante perché riflette la cura e l'accoglienza dedicata agli ospiti. A riguardo vi sono alcune accortezze preliminari che, in base al bon ton, è bene ricordare. Prima di tutto, bisogna considerare la disposizione degli ospiti, ad esempio, i posti dei commensali che si trovano vicino ai padroni di casa indicano un certo riguardo nei confronti dell'ospite che vi viene fatto accomodare. La tavola poi deve essere abbastanza ampia, in modo che i commensali abbiano libertà di muoversi e si sentano a proprio agio, il tutto sempre nei limiti del buon senso, in quanto, una distanza troppo grande tra un commensale e l'altro tende a rendere difficile la comunicazione tra gli stessi. Per quanto riguarda la postura, oltre alla nota regola di non appoggiare mai i gomiti sul tavolo, un buon padrone di casa che vuole far sentire a proprio agio i suoi ospiti, deve evitare di frapporre tra se stesso e l'ospite un oggetto, in quanto, a livello di sub-inconscio, questo equivale a frapporre un ostacolo, un "paletto" tra le due persone, ed è quindi indice di chiusura.
Tavola apparecchiata

Silverline 675056 Morsa con Guida, 1270 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,46€
(Risparmi 2,55€)


La scelta del tovagliato per apparecchiare la tavola

Tovaglia di lino Una volta che si hanno ben chiare le regole di base, non ci resta che passare alla scelta degli elementi di cui abbiamo bisogno per apparecchiare la tavola. Prima di tutto occorre scegliere il tovagliato. Sia che si tratti di un pranzo o di una cena, il classico non è mai sbagliato. Generalmente si tende a prediligere un tovagliato bianco o dai colori tenui e composto da tessuti pregiati come ad esempio il lino, meglio se impreziosito da ricami o applicazioni a filet. I tovaglioni devono essere rigorosamente di stoffa e a completo con la tovaglia. Prima di apparecchiare la tavola, assicuriamoci che la tovaglia sia ben stirata. Molto spesso, anche se riponiamo nei cassetti le tovaglie già stirate, quando poi andiamo a riprenderle si sono create delle pieghe, quindi è bene accertarsene e, se è necessario, stirarle di nuovo.

    Anself 30A 12V / 24V regolatore solare auto regolatore del pannello solare cellulare Spia di carica della batteria a LED Illuminazione Stradale Protezione da sovraccarico

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 20,73€


    Apparechiare la tavola: Bicchieri e posate

    Bicchieri e posate Una volta scelto il tovagliato, non ci resta che apparecchiare la tavola. La scelta delle posate deve essere in linea con lo stile che abbiamo dato alla nostra tavola: eleganti, d'argento o d'acciaio con inserti d'oro. Per i bicchieri è bene scegliere dei calici di cristallo. Come si procede per apparecchiare la tavola? Partendo dal centro del posto di un commensale, posizioniamo il sottopiatto ad ogni posto, così da avere l'idea dello spazio tra un commensale e l'altro. Sul sottopiatto va posizionato il piatto piano e sul piatto piano va posizionato il piatto fondo, per il primo. Le posate vanno posizionate partendo da sinistra, dall'esterno verso l'interno, aggiungiamo il tovagliolo, la forchetta del pesce e la forchetta normale. Verso destra, aggiungiamo il coltello, il coltello del pesce, il cucchiaio da minestra (se prevista). In alto di fronte al piatto, inseriamo in senso orizzontale, le posate per la frutta e il dessert. In alto a sinistra, in linea con il tovagliolo, aggiungiamo il piattino per il pane e in alto a destra, il bicchiere per l'acqua, quello per il vino rosso e quello per il vino bianco.


    Come apparecchiare la tavola: L'importanza del centrotavola

    CentrotavolaSulla nostra bella tavola imbandita non può certamente mancare il centrotavola. Esso è infatti un tocco di eleganza e funge a completamento per dare armonia all'intera tavola apparecchiata a festa. In base allo stile della tavola si può optare per vari tipi di centrotavola. Molto belli e d'effetto sono quelli ricreati con un contenitore di vetro, all'interno del quale viene inserita dell'acqua colorata. Insieme all'acqua colorata possono essere aggiunti dei fiori (anche finti) così da simulare delle piante acquatiche, oppure, molto suggestivo è l'inserimento di candele accese. Molto importante è poi scegliere un centrotavola discreto e non invasivo, in quando deve servire semplicemente come ornamento e non deve essere d'impedimento tra un commensale e l'altro. Soprattutto poi se si sceglie di optare per una cena in stile imperiale, dove i vassoi con le pietanze vengono portati a tavola, il centrotavola non deve rappresentare un ostacolo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO