Meglio il divano in pelle o in tessuto?

Il divano in pelle

Il divano in pelle è un investimento che può durare nel tempo e non passa mai di moda, ovviamente per quanto riguarda le tonalità calde e raffinate del marrone, dal tortora al cioccolato passando per il caramello, questi possono essere sistemati anche in un salotto dal contesto classico. Questo tipo di divano è resistente e igienico visto che può essere pulito frequentemente, purchè si seguano istruzioni di manutenzione che variano a seconda dei produttori.

La pelle ha fibre molto compatte, elastiche e resistenti alle lacerazioni, diversamente dalla stoffa, infatti esso anche se è vissuto con le sue piccole imperfezioni della grana naturale conferiscono un aspetto ancora più artigianale al manufatto. Al contrario per danni più evidenti, in commercio ci sono prodotti che costituiscono ottime soluzioni d'emergenza per ritoccare il colore nel caso in cui la pelle si danneggi per incuria o in modo accidentale e ci sono creme, invece in grado di mantenere intatta nel tempo la bellezza originale del nostro rivestimento. Tuttavia la manifattura nei divani in pelle, la maggior parte delle volte, è di tipo artigianale, infatti il taglio dei manti avviene grazie ad uno specialista del taglio; su di esso vengono posizionate le dime dei vari elementi tra cui i cuscini di seduta, i braccioli e gli schienali.

Questo tipo di tecnica non può essere assolutamente sostituita dalle più moderne tecnologie, proprio perchè il fattore principale che una persona reale ha sono l'occhio e la manualità dell'artigiano esperto, che deve essere ottima anche nella fase successiva del cucito.

Il divano in pelle

Winhappyhome Adesivi Da Muro Per Camera Da Letto Soggiorno Caffetteria Stanza Dei Bambini Sfondo Removibile Arredamento Decalcomanie (Piccolo)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 9,79€
(Risparmi 21,02€)


Il divano in tessuto

divano in tessuto Per quanto riguarda i divani in tessuto essi sono costituiti da rivestimenti sfoderabili, sia se si tratti di tessuti come il cotone, il lino o le altre fibre naturali, devono sempre essere bagnati altrimenti si rischierebbe che si ritirino al primo lavaggio. La qualità di questo tipo di divano è data dagli elementi dei filati e dalla compattezza della tessitura, da cui dipende anche la resistenza all'usura, essa però non va d'accordo con la raffinatezza e con la preziosità dei filati.

I tessuti di questi divani sono classificati in base alle loro fibre con cui vengono costituiti:

• le fibre tessili naturali, sono quelle ottenute senza trattamenti chimici cioè senza reazioni chimiche per poter ottenere come ad esempio il lino, il cotone, la lana, la seta, la canapa e l'ejuta;

• le fibre artificiali si ottengono quando la materia di partenza è una sostanza naturale che poi viene trattata con delle sostanze chimiche, come ad esempio l'acetato, l'acrilico, il cupro, il rayon e la viscosa;

• le fibre sintetiche si ottengono quando il materiale di partenza non è naturale, ma è una sostanza ricavata artificialmente da noi. I rivestimenti di tessuto sintetico più utilizzati sono ad esempio la microfibra, il nylon e i poliesteri;

• le fibre a composizione mista sono quelle che si ottengono con l'aggiunta di fibre sintetiche per aumentare la resistenza.

In qualsiasi caso comunque la qualità di questi divani dipende si dal materiale che viene utilizzato, ma anche dalla qualità dei filati e dal fissaggio dei colori, non solo per fattore estetico ma perchè necessita di maggiori cure e manutenzioni.


  • Arredamento salotto Il divano è uno degli elementi d'arredo fondamentali per rendere il vostro ambiente casalingo confortevole e allo stesso tempo elegante e funzionale.Chi deve scegliere di acquistare il divano e le p...
  • divanoletto L'arrivo di ospiti improvvisi, un pigiama party con gli amici o i parenti in visita? Un divano letto risolve questa e molte altre situazioni, creando all'istante uno o due posti letto. Ideale per le c...
  • poltrona letto Le poltrone donano all'intera casa un tocco di stile che difficilmente un altro elemento di arredo riesce a dare. Questo perchè la poltrona costituisce comunque un elemento di classe ed eleganza. Una ...
  • divano moderno (dekrisdesign.com) Un ambiente moderno deve essere arredato seguendo i canoni principali di questo stile che devono essere rispettati da tutti gli elementi di arredo, siano questi armadi, tavoli, divani o altro. Ma qual...

Divano con Poltrone e Tavolino/Salotto/Salottino in Polyrattan per Esterno/Arredo Giardino - Mod. Antracite (Cod.:4040)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 202,85€


I vantaggi del divano in pelle e in tessuto

I divani in pelle come tutti gli articoli hanno dei vantaggi, essi sono:

• essi hanno un costo molto elevato, proprio perchè i materiali con cui sono prodotti sono di ottima qualità;

• essi sono resistenti al massimo sempre grazie alla qualità del materiale utilizzato;

• si sporcano meno;

• le operazioni necessarie per la pulizia sono molto pratici e facili;

• esso non accumula la polvere ne in superficie ne all'interno di fessure;

• la pelle vera è molto fresca e non è vero che d'estate è caldo e l'inverno l'opposto;

• essi rispettano l'ambiente e sono eco-sostenibili;

• è anallergico.

Per quanto riguarda, invece il divano in tessuto ha altri vantaggi rispetto hai divani in pelle, questi sono:

• le fodere e i rivestimenti sono facili da reperire;

• i divani in tessuto sono economici, infatti i tessuti non costano molto;

• il divano in tessuto è più confortevole rispetto a quello in pelle;

• i rivestimenti in tessuto del divano possono essere realizzati secondo i propri gusti e desideri;

• i rivestimenti sono semplici, leggeri e pratici;

• i rivestimenti di esso possono piacere a tutti grandi e piccoli;

• essi sono disponibili moltissime varietà di colori, dalle tonalità più calde, che possono portare una sferzata di energia nelle nostre case oppure quelle meno accese, che vengono utilizzate per creare un ambiente rilassante e accogliente;


Gli svantaggi del divano in pelle e in tessuto

divano per casa Quando si vuole comprare un qualsiasi oggetto o arredo, vanno presi in considerazione non solo i loro vantaggi, ma anche gli svantaggi, i quali sono più importanti.

Lo svantaggio più importante e problematico da tener conto per chi vuole acquistare un divano in pelle è quello che esso ha una manutenzione maggiore rispetto a tutti gli altri. Il rivestimento del divano in pelle dovrà essere nutrito e curato molto spesso e ingrassato con i prodotti specifici che esistono sul mercato, in questo modo si preserverà la sua durata nel tempo. Un ulteriore svantaggio è quello che la pelle esposta per troppo tempo al sole potrebbe cambiare il proprio colore e un ultimo ma non meno importante è il problema del deterioramento con il quale la pelle può far intravedere delle pieghe sottostanti ad essa, rendendo sgradevole in divano alla vista.

Per il divano in tessuto, invece gli svantaggi sono molti e di diversa entità, infatti il tessuto è il materiale sicuramente più delicato e difficile da mantenere. Esso se non è sfoderabile può diventare un incubo per quanto riguarda il lavaggio, anche perchè tenderà a sbiadirsi e a ritirarsi, ma soprattutto è importante capire che se esso non è sfoderabile alla lunga si trasformerà in un ricettacolo di odori, di polvere e di acari che non fanno bene alla nostra salute. Un ulteriore svantaggio per il divano in tessuto, è il problema di rimettere la fodera ad esso, infatti questo non è una cosa semplice, quindi un consiglio è quello di preferire i divani che siano composti da più pezzi piccoli e non da un unico blocco.


Meglio il divano in pelle o in tessuto?: Manutenzione e cura del divano in pelle

La manutenzione e la cura del proprio divano sia in pelle sia in tessuto è la fase più importante perchè ci permette di avere un divano per lungo tempo.

Per mantenere un divano in pelle sempre bello e in buone condizioni sono necessarie operazioni di manutenzione e pulizia sia giornaliere che periodiche. Prima di tutto va detto che per evitare problemi sarebbe meglio sistemare il divano in pelle lontano da finestre o da fonti di illuminazione, che potrebbero causare degli antiestetici aloni dovuti proprio all'azione dei raggi solari ed inoltre sarebbe meglio tenerlo lontano almeno sessanta centimetri anche dal termosifone.

Questo tipo di divano va spolverato quotidianamente con un panno morbido e ogni tanto si potrebbe utilizzare anche una spazzola di peli di cinghiale, la quale ci consente di raggiungere lo sporco che si crea più in profondità tra le pieghe, invece l'uso dell'aspirapolvere sulla pelle è sconsigliato perchè esso potrebbe danneggiarla, soprattutto sui divani più pregiati.

Per la pulizia, invece più approfondita, deve essere fatta una volta al mese con una pelle di daino ben strizzata oppure con un panno in microfibra imbevuto di latte detergente o da una soluzione composta da latte scremato e acqua. Un altro metodo che si può utilizzare è quello di usare una spugna con acqua tiepida diluita con detergente neutro o del sapone di Marsiglia, va però ricordato che la pelle va sempre asciugata e mai lasciata asciugare da sola perchè essa diventa dura e secca.

Una volta l'anno, bisogna fare una pulizia con un prodotto specifico in crema, che solitamente viene fornita dalla ditta produttrice del divano, ma la si può trovare anche in commercio in negozi specializzati. Questa crema va tenuta per un'intera notte sul divano in pelle, successivamente esso andrà ripassato con un panno pulito per rimuovere ogni residuo.

Per quanto riguarda il divano in tessuto, invece se esso è sfoderabile, il rivestimento va lavato in lavatrice a 30° senza candeggio e senza centrifuga. Per quelli non sfoderabili bisogna seguire solo le indicazione scritte sulle etichette di ognuno senza cerca di provare nuovi metodi perchè si rischia di rovinarlo solamente oppure ci si può affidare a servizi di pulizie che se ne occupano professionalmente.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO