Concimazione nel vigneto

Concimazione del vigneto

Il vigneto, necessita di una serie di manovre di manutenzione, tra cui la concimazione. Prima di valutare i tempi, le modalità e le fasi della concimazione, bisogna valutare quale possa essere il concime migliore per lo sviluppo delle vigne. Per diverso tempo, lo stallatico, è stato considerato il concime organico maggiormente indicato: fosforo, potassio e azoto, venivano considerate le sostanze utili alla fertilizzazione del terreno, per cui la fase della concimazione, si basava solo ed esclusivamente sull’utilizzo di queste sostanze. Nel tempo, si è fatta urgente la necessità di ottimizzare la quantità e la quantità della produzione totale: per questo motivo, si è palesata la necessità di stilare un programma di concimazione specifico e mirato. Esistono tre tipi e fasi diverse di concimazione che vengono chiamate: concimazione di impianto, d produzione e di allevamento.
Concimare il vigneto

LUPINI MACINATI DA 1 KG

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,3€


Come avviene la concimazione

vigne La concimazione da impianto, si prevede la distribuzione del letame a spaglio sul terreno, mediante l’ausilio di macchinari specifici. Lo stallatico, viene acquistato in punti vendita specializzati; una volta distribuito il letame sul terreno, si ricopre il tutto con un sottile strato di terreno. In alternativa a questo tipo di soluzione, ve ne sono delle altre: si può scalvare un solco tutto intorno alla zona perimetrale, disponendo circa quindici o venti tonnellate di stallatico maturo, per ogni metro quadro di terreno. In linea di massima, il periodo migliore per disporre il letame, è il periodo autunnale, che favorisce la fertilizzazione del terreno per tutto il periodo invernale e favorire l’assorbimento delle sostanze in primavera. La fertilizzazione di produzione, viene organizzata in due fasi: la prima in cui si utilizza l’azoto e la seconda in cui si utilizza il fosforo ed il potassio. Ovviamente, le due fasi, dovranno essere ben distanziate l’una dall’altra, cosi che il terreno, possa assorbire al meglio le sostanze.

    Gardigo hotel d'insetti per le api e coccinelle, colore naturale del legno, la protezione delle piante naturali, risorse naturali afidi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,9€


    Concimazione nel vigneto: Soluzioni

    uva Nella concimazione da allevamento, fatta esclusione dell’inverno, la concimazione avviene in modo costante, variando dunque, non i periodi, ma il concime stesso. In una prima fase, come per glia altri casi, si sceglierà un concime azotato, ed in secondo momento invece, un concime bilanciato. Esiste inoltre un procedimento che consente di fertilizzare il vigneto in tutte le sue fasi di sviluppo: la fertirrigazione, è un’operazione in cui le sostanze necessarie, vengono sciolte in acqua, e vengono distribuite al terreno per gradi. Il terreno assorbe anche con maggiore facilità e più velocemente.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO