Pannelli fotovoltaici vendita

Vendita in grande sviluppo nel 2014

Pannelli fotovoltaici vendita in grande crescita nel 2014: lo afferma un recentissimo report di SolarBuzz, il Quarterly Report, secondo il quale nell'ultimo trimestre dell'anno verrebbero installati 19,5 GW di nuova potenza. Per effetto di questo dato, alla fine del 2014 la potenza cumulativa di fotovoltaico mondiale dovrebbequindi attestarsi ad oltre 200 GW. Per comprendere meglio l'esponenziale aumento in tal senso, andrebbe ricordato che solo la potenza prevista in installazione nell'ultimo trimestre del 2014 sarebbe pari a quella varata nel corso di tutto il 2010. Un vero e proprio boom che vede come locomotive la Cina e gli Stati Uniti, i quali metteranno insieme il 70% della potenza preventivata dagli analisti entro la fine dell'anno in corso, nonostante la guerra commerciale in atto tra i due paesi.
Il fotovoltaico Ŕ in grande espansione a livello mondiale


Produzione di pannelli fotovoltaici inferiore alle necessitÓ nel 2015

Nel 2015 la capacitÓ produttiva dell'industria fotovoltaica potrebbe rivelarsi insufficiente Pannelli fotovoltaici vendita, il grande sviluppo del settore a livello mondiale potrebbe rapidamente portare ad una crisi derivante dalla pratica impossibilitÓ dell'industria di soddisfare la richiesta mondiale. Ad affermarlo Ŕ stato recentemente uno studio di Bloomberg New Energy Finance, che fisserebbe a 61 GW le installazioni previste per il 2015, contro una effettiva capacitÓ produttiva a livello planetario di 59. Una situazione giÓ vissuta nel 2006, ma che oggi potrebbe riflettersi negativamente sul settore, portando ad una risalita dei prezzi che minerebbe alla base una delle caratteristiche salienti che hanno permesso al fotovoltaico di sopravvivere alla fine degli incentivi. Proprio la rapida caduta dei costi Ŕ infatti considerata dagli analisti non solo il motivo del rinnovato successo dell'energia solare, ma anche un presupposto per il suo sviluppo nel futuro.

  • Impianti eolici Con la crisi energetica galoppante e gli alti costi di carburanti e combustibili tradizionali, si Ŕ reso necessario trovare una fonte energetica alternativa in grado di coprire il fabbisogno delle fam...
  • pannelli fotovoltaici I prezzi dei pannelli fotovoltaici sono variabili. I singoli pannelli fotovoltaici sono i componenti di un impianto capace di catturare la luce emessa dai raggi del sole e trasformarla in energia. Son...
  • impianto fotovoltaico Quando si decide di installare un sistema fotovoltaico, ci si trova spesso ad affrontare costi, iniziali, molto elevati.Certo, anche grazie agli incentivi statali previsti per gli interventi volti a...
  • pannelli1 Per quanto riguarda i pannelli fotovoltaici il costo si riferisce quasi sempre a quello dell'impianto nel suo complesso. Il prezzo di un impianto fotovoltaico dipende da tutta una serie di fattori. Pe...


La guerra commerciale tra Stati Uniti e produttori orientali

Il fotovoltaico Ŕ considerato uno dei settori pi¨ promettenti in assoluto La grande crescita del fotovoltaico mondiale, avviene in un momento in cui sta divampando una vera e propria guerra commerciale tra gli Stati Uniti e i produttori orientali. La politica aggressiva portata avanti soprattutto dalle aziende di Cina e Taiwan, spesso a colpi di dumping, ha infatti provocato la decisa risposta del governo statunitense, che ha provveduto ad emanare dazi doganali salatissimi per proteggere i propri produttori. Una decisione salutata dal consenso dell'industria americana e da qualche polemica. Nella disputa si Ŕ inserita di recente anche l'EPIA, l'associazione che raggruppa l'industria fotovoltaica del vecchio continente, la quale aveva sinora tenuto un atteggiamento neutrale. Ora l'associazione ha deciso di schierarsi contro ogni barriera doganale, considerata negativa per il settore.


Pannelli fotovoltaici vendita: La situazione italiana e la questione dei tagli retroattivi disposti dal governo

Il fotovoltaico ha saputo affermarsi nonostante la fine degli incentivi Per quanto riguarda l'Italia, l'industria fotovoltaica si trova a dover fare i conti con i tagli retroattivi disposti dall'esecutivo con il Decreto CompetitivitÓ. Il cosiddetto Spalma Incentivi, ha infatti provocato la furibonda reazione dei produttori italiani, riuniti in Assorinnovabili. L'associazione che raggruppa le aziende dell'industria fotovoltaica, ha infatti deciso di portare la questione al livello dell'Unione Europea, con la richiesta dell'apertura di una procedura di infrazione contro l'Italia a seguito della evidente violazione delle direttive continentali. Un ricorso che si fonda in particolare su quanto affermato da Valerio Onida, uno dei maggiori costituzionalisti italiani, secondo il quale lo Spalma Incentivi rappresenterebbe una flagrante violazione della Costituzione. Il ricorso di Assorinnovabili si basa anche su una recente sentenza bulgara che ha cassato una tassa retroattiva del 20%.



COMMENTI SULL' ARTICOLO